La Storia di Amburgo

La Storia di Amburgo

Amburgo trae le proprie origini da una fortezza eretta da Carlo Magno nell'808 a difesa contro gli Slavi attorno a cui si sviluppa il suo nucleo originario, la città vecchia di Altstadt; non va dimenticato che godette di importanza per essere stato baluardo cattolico contro gli attacchi dei pagani provenienti dal Nord e dall'Est.

Navigare Facile

Fu però dal IX secolo a.C. che ad Amburgo sorsero i primi insediamenti sulla sponda dell'Alster, affluente dell'Elba; il suo sviluppo marittimo così come la sua fortuna mercantile e commerciale ebbe inizio in coincidenza con l'esenzione dai dazi doganali ad opera di Federico Barbarossa e con la nascita del porto che benché distante dal mare è accessibile alle grandi navi e rappresenta un importantissimo scalo marittimo della Germania Occidentale. In questi anni divenne la cosiddetta Libera Città Imperiale.

La prosperità di Amburgo crebbe via via con gli anni e si assodò nel 1241 quando la città strinse un trattato commerciale con Lubecca mantenedo il monopolio dei commerci su buona parte dell'Europa Settentronale: grazie al suo porto insomma riusciva a garantire il collegamento tra l'Europa Orientale e Occidentale, divenendo punto di incontro tra le città che come Amburgo si strinsero nella Lega Anseatica.

Agli inizi dell'Ottocento la città costituiva un centro tra i maggiori d'Europa seppure la sua influenza fosse stata intaccata dai Francesi che nell'epoca napoleonica la occuparono e la inglobarono al loro Impero; ben presto fu ritenuta senza ombra di dubbio il massimo scalo marittimo dell'Europa continentale in comunicazione con il Mar Baltico.

Food

Amburgo nulla potè contro lo sfacelo del primo conflitto mondiale e oltre a essere costretta a interrompere le attività marinare la città fu per buona parte rasa al suolo e per tale motivo ricostruita fedelmente al termine della guerra; terminata anche la seconda guerra mondiale, il centro si riconfermò uno dei massimi porti al mondo con milioni di tonnellate di merci importate ed esportate.

Ruolo fondamentale nella sfera dell'attività commerciale lo giocano le vie di comunicazione non solo marittime ma anche stradali, ferroviarie e aeree che la rendono un centro facilmente raggiungibile e sempre più all'avanguardia.